OBBLIGO ACCATASTAMENTO FABBRICATI RURALI: COME EVITARE MULTE SALATE

Gli Uffici Provinciali dell’Agenzia delle Entrate sono prossimi ad inviare (presumibilmente entro il mese di maggio) circa 1.200.000 lettere indirizzate agli intestatari degli oltre 700.000 ex fabbricati rurali, o loro porzioni, ancora censiti nel Catasto Terreni invece che nel Catasto Fabbricati, con l’obiettivo di sollecitarli alla regolarizzazione in previsione di azioni massive di controllo sul territorio.

E’ ancora possibile presentare la dichiarazione tramite ravvedimento operoso (andava fatto entro il 30/11/2012), con un NOTEVOLE risparmio sulle sanzioni dovute per la tardiva presentazione.

ATTENZIONE: per chi non si attiva, l’accatastamento verrà fatto d’ufficio e il proprietario dovrà pagare i relativi costi, oltre alla sanzione amministrativa.

fr

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...